Il mosaico di Athena dei Musei Vaticani

Michelangelo Buonarroti è tornato

Il celebre mosaico di Athena oggi è incastonato nel pavimento della Sala a Croce Greca del Pio Clementino dei Musei Vaticani ma ha alle spalle una storia lunga e travagliata.

La scoperta di questo capolavoro la dobbiamo al padre gesuita di origini croate Giuseppe Ruggero Boscovich. Scienziato e matematico assai apprezzato al suo tempo, nel 1741, rinvenne il mosaico nella zona della Villa della Rufuella presso Tuscolo.

Il prezioso mosaico fu prelevato diversi anni dopo, nel 1776, ma durante le delicate operazioni di stacco subì importanti danni.

Fu portato ai Musei Vaticani e sistemato nella Sala a Croce Greca del Pio Clementino, dove tutt’oggi è possibile ammirarlo. Fu sottoposto a un importante restauro durato due anni, dal 1778 al 1780 con tanto di integrazioni e altri interventi assai invasivi.

La Sala a Croce Greca fu progettata sotto il pontificato di Pio VI, fra il 1775 e il 1799…

View original post 305 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.